Enemigos de la Fe'
Pirati e difensori Costieri

La pirateria nell'antichità

La pirateria fu praticata sin dall'antichità: popoli come i Cretesi, i Fenici, i Greci e gli Etruschi attaccavano le navi nemiche per impossessarsi delle merci che trasportavano.

Espansione araba nell’Europa mediterranea, VIII-X sec.

Gli stessi Romani dovettero affrontare i pirati, tanto da istituire un'apposita legge, la "Lex Gabinia de piratis persequendis" (67 a.C.), con la quale si concedeva carta bianca a Pompeo per risolvere il problema.

A partire da VII sec. d.C., però, il Mediterraneo tornò ad essere "infestato" dai pirati, questa volta musulmani.

Per tre lunghi secoli e oltre, dal primo attacco all’isola di Salsalah, cioé Sant’Antioco, avvenuto nel 703 d.C., sino alla spedizione di Mugiàhid al Amiri nel 1015 d.C., l'Isola fu luogo di frequenti razzie e di rifugio, forse anche con tentativi di conquista per la sua importanza strategica sul controllo delle rotte nel Mediterraneo occidentale.

 

Home