Carbonara 1820-1960
Tracce storiche

Gli Agricoltori

Fu il Generale Incani a promuovere l’agricoltura nella nascente Carbonara.

Innanzitutto fece costruire un magazzino ed un "accasamento" a proprie spese per i coltivatori già stanziativisi.

Contadini in una immagine degli anni '50

In conseguenza di ciò, nel 1824 si trovavano a Carbonara già circa 40 famiglie, per un totale di duecento e più persone.

Un terreno di circa 15 starelli era già stato coltivato a vigna e alcuni coltivatori avevano già cominciato a costruirvi le loro case.

Una delle coltivazioni che si cercò d’introdurre a Carbonara fu quella del cotone.

Carri contadini

Nel 1822 il Conte Roero di Monticelli ottenne un certo numero di forzati da impiegare per quel tipo di coltivazione.

La coltura del cotone, così come quella del gelso e dell’olivo, non ebbero particolare fortuna presso gli agricoltori di Carbonara, che si dedicarono soprattutto alla coltura del grano, della vite e del mandorlo.

 

Home